Associazione ASOFDT

Association pour la Sauvagarde des Orphelins de Familles Défavorisées de Tensobetenga

(Associazione per la Salvaguardia degli Orfani di Famiglie Svantaggiate di Tensobetenga - ASOFDT)

Tensobetenga è un département, circoscrizione territoriale corrispondente al nostro comune, situato a 180 km a est di Ouagadougou, capitale del Burkina Faso. La città più vicina è Koupéla, capoluogo della provincia di Kouritenga, da cui la separano 35 km di strada non asfalta (e a volte impraticabile durante la stagione delle piogge). Conta una popolazione di circa 20.000 abitanti, suddivisi in 26 villaggi e dediti per la maggior parte all’agricoltura di sussistenza.
E’ in tale département che nasce nel 1999 ASOFDT. Nel documento di presentazione dell’associazione si leggono tra gli obiettivi che si prefiggono i suoi soci, quelli disensibilizzare la popolazione alla causa degli orfani e delle persone svantaggiate (più povere), promuovere la scolarizzazione degli orfani e organizzare campagne di sensibilizzazione sanitaria (malaria e Aids prima di tutto).

Tensobetenga si trova, come si usa dire un po’ eufemisticamente, in una regione già di per sé tra le meno fortunate dal punto di vista agricolo del Paese.
Le già difficili situazioni di vita, si sono aggravate negli ultimi anni a causa della situazione di guerra civile nella vicina Costa D’Avorio, meta tradizionale di emigrazione per i burkinabé, che ha portato a un rientro in patria di molti uomini rimasti senza un lavoro e ha prodotto anche molti orfani di padri (o anche di entrambi i genitori) morti durante gli scontri.
Come se non bastasse, la crisi economica internazionale e le tensioni speculative sui mercati dei prodotti agricoli, hanno prodotto in Burkina Faso come in tutta l’Africa Sub-sahariana, aumenti indiscriminati e ingiustificati dei prezzi dei prodotti alimentari.

In molte famiglie, in particolare le più povere e ospitanti bambini rimasti orfani, lelimitatissime risorse economiche devono essere destinate prioritariamente alle necessità alimentari e alle spese mediche. I costi per l’educazione dei bambini, dalle spese di iscrizione annuali ai materiali scolastici, vengono necessariamente in secondo ordine e molte volte non vi sono soldi sufficienti per essere sostenuti.
E’ in questi casi che interviene l’associazione che segue le famiglie e interviene con un sostegno finanziario. ASOFDT è composta da circa 40 membri, tutti volontari. Le risorse economiche dell’associazione contano essenzialmente sui contributi raccolti tra i soci stessi oltre a qualche sporadico e limitatissimo sostegno da parte di qualche Comune della provincia di Kouritenga.

Come AfricaGriot, abbiamo conosciuto il presidente di ASOFDT la prima volta nel 2006 in maniera del tutto casuale, a seguito della caduta in panne dell’auto su cui viaggiavamo a Koupéla. Moussa Yameogo, questo il suo nome, ci descrisse l’impegno dell’associazione e le difficoltà nel reperire i fondi necessari per il sostegno di tutti i minori che ASOFDT riusciva a seguire.

Rimasti in contatto nel corso degli anni e approfondita la conoscenza reciproca in due successive visite nel marzo 2009 e ad agosto 2010 abbiamo verificato la validità e la serietà del progetto. Da qui, grazie anche al contributo determinante di un nostro socio, la decisione di coprire le spese 2010/2011 per 35 minori, che si vanno ad aggiungere ai 20 le cui spese sono coperte direttamente dai soci di ASOFDT.

Come potrete leggere dalla tabella sul budget 2011 che potete visualizzare cliccando qui , si tratta di garantire a ogni bambino la scolarizzazione ma non solo. Oltre alle spese strettamente scolastiche (iscrizione, libri, quaderni, ecc.) a ciascuno di loro viene fornito: un tappetino per studiare a casa (nelle abitazioni, estremamente povere, non ci sono tavoli e sedie) , una lampada a petrolio per poter studiare la sera (non c’è neanche l’energia elettrica), il petrolio per la lampada e saponette per lavarsi.
Infine, cliccando qui , potete visualizzare la ricevuta del contributo 2011 consegnato da AfricaGriot a ASOFDT.

Galleria fotografica: