Associazione Essem

Per scaricare il depliant sul Progetto Essem in formato pdfCLICCA QUI

Le coordinate bancarie di AfricaGriot per chi vuole effettuare donazioni per sostenere il Progetto Essem sono le seguenti: IBAN - IT02 B052 1638 0800 0000 0094 723

0001Essem, Association pour l’Emploi, la Securité et la Santé de la Mère et de l’Enfant, è stata creata da un gruppo di donne Dogon di Mopti, seconda città del Mali e porto alla confluenza del fiume Bani con il Niger, sottoforma di gruppo di auto aiuto tra i suoi membri nel corso delle cerimonie di battesimo, matrimoni, ecc.
Dal 1997, per volontà dei suoi membri, è stata trasformata in associazione con il nome Essem. Oggi l’associazione si occupa principalmente delle filles migrantes, ragazze di età tra i 10 e i 15 anni che hanno lasciato i loro villaggi per venire a lavorare in città come domestiche. Per lo più analfabete, sole e quindi facili bersagli per lo sfruttamento, Essem organizza per loro una serie di attività gratuite, dai corsi gratuiti di alfabetizzazione, alla sensibilizzazione sui problemi che potrebbero incontrare in città (MST – Malattie Sessualmente Trasmissibili, AIDS, maltrattamenti).

Sostiene le ragazze quando sono in difficoltà e costituisce un centro di consiglio e d’aiuto per loro. L’associazione svolge anche delle attività artigianali.
Essem è diretta da un consiglio di amministrazione con in testa una Presidentessa, Assa Kansaye. L’assemblea generale si riunisce una volta all’anno e procede al rinnovo del Comitato Esecutivo. I membri del Comitato si riuniscono una volta al mese per occuparsi delle questioni riguardanti l’associazione (avanzamento dei progetti in corso, rimborso dei crediti, contributi mensili, rapporti con i partner).

Alfabetizzazione
I corsi di alfabetizzazione sono svolti in lingua bambara (la lingua indigena più diffusa in Mali) in 5 centri nei vari quartieri della città di Mopti.
Le ragazze, infatti, vengono dai villaggi dogon che si trovano lungo la falesia di Bandiagara distanti in media un centinaio di chilometri dalla città. Le ragazze arrivano a Mopti conoscendo solo il dialetto dogon parlato nel loro villaggio d’origine (ci sono 55 dialetti dogon, differenti al punto tale che gli abitanti di due villaggi vicini possono non capirsi tra loro).
Mopti rappresenta per loro, che non si sono mai allontanate dal loro villaggio, la civiltà e la possibilità di costruirsi un futuro migliore, lavorando e imparando il bambara, parlato a Mopti e lingua indigena più diffusa in Mali.
I corsi di alfabetizzazione pertanto sono svolti in lingua bambara in 5 centri nei vari quartieri della città. I centri svolgono attività nel periodo invernale e primaverile (dicembre-maggio). Negli altri mesi, le alunne tornano in genere nei loro villaggi d’origine per aiutare la famiglia nei lavori nei campi.

Ciascun centro ha iscritte in media 25 ragazze che seguono i corsi, la sera dalle 20,00 alle 22,00 per tre centri e dalle 14,00 alle 16,00 per i due centri più in periferia. Ogni centro costituisce un importante punto di riferimento per le ragazze e anche un’occasione per conoscersi e fare amicizia tra loro.
Il programma riguarda: imparare a leggere e scrivere, nozioni di aritmetica e la sensibilizzazione ai temi delle MST, dell’AIDS e dei diritti dei minori.

Il budget per i corsi di alfabetizzazione ammonta a circa € 2.000,00, pari a € 400,00 per ogni centro e comprende tutto il materiale necessario (libri, quaderni, penne, matite, ecc.) oltre allo stipendio per le insegnanti.
Dato il numero sempre maggiore di ragazze che si rivolgono all’associazione, l’obiettivo è quello di aprire altri due centri per permettere ad altre 50 di esse di beneficiare delle attività dell’associazione.

Sostegno alle filles migrantes
I principali problemi incontrati dalle ragazze sono il pagamento parziale o il mancato pagamento dei loro salari e imaltrattamenti da parte dei loro datori di lavoro.
Le donne dell’associazione controllano i datori di lavoro perché paghino il dovuto alle ragazze. Per le situazioni più gravi, possono fare appello alla polizia che le ha già sostenute nei casi più delicati.

Artigianato e rispetto per l’ambiente
I membri dell’associazione recuperano i sacchetti di plastica che invadono Mopti, li disinfettano, li tagliano e utilizzano la materia prima così ottenuta cucendola e creando così borse e portamonete.
Le donne di Essem riciclano anche i tappi delle bottiglie di bibite e realizzano con questi borse per fare la spesa.
I prodotti così ottenuti sono messi in vendita presso un hotel di Mopti.
Un nuovo progetto è stato lanciato recentemente: la produzione del sapone. Le donne di Essem si sono rese conto che gli alberghi di Mopti acquistano le saponette per le camere dei loro ospiti a Bamako (capitale del Mali) e in Burkina Faso.
Hanno quindi iniziato l’attività di produzione di sapone a base di burro di karité al fine di proporre agli alberghi delle piccole saponette contenute in sacchetti realizzati in pagnes malienes, tipici tessuti del Mali da offrire ai turisti ospiti. Per il momento servono un albergo, ma si ripropongono di allargare le vendite quando la produzione si sarà stabilizzata in quantità e qualità.

Come contribuire a finanziare Essem
Chi vuole contribuire con AfricaGriot al finanziamento dei corsi di alfabetizzazione organizzati da Essem, può prendere contatto con un rappresentante dell’associazione, il quale illustrerà nel dettaglio il progetto.
Il pagamento potrà essere effettuato:

Il pagamento potrà essere effettuato:

  • direttamente al rappresentante che vi rilascerà ricevuta dell’avvenuto versamento;
  • mediante bonifico bancario:
    le coordinate bancarie sono: AfricaGriot onlus – IBAN – IT02 B052 1638 0800 0000 0094 723.
    Causale: donazione Essem.
    Ricorda di riportare tutti i tuoi dati e, comunicaci i tuoi recapiti via email o telefono e noi ti terremo informato sul sostegno che, grazie al tuo contributo, riusciremo a dare a Essem.

Galleria fotografica: